Gheri Guido e canale Youtube - Iscrizione e notifiche aggiornamenti

Gheri Guido e canale Youtube – Iscrizione e notifiche aggiornamenti

Gheri Guido e canale Youtube – Iscrizione e notifiche aggiornamenti Nel canale di Gheri Guido Live è possibile seguire le dirette Live e riascoltare tutte le interviste degli illustri ospiti che ogni giorno vanno in onda sulla piattaforma online che solo negli ultimi mesi del 2020 ha raggiunto più di 5 milioni di utenti attivi settimanali tra Facebook e Youtube. CLICCATE QUA PER ISCRIVERVI E RIMANERE AGGIORNATI SU DIRETTE LIVE E NUOVI VIDEO PUBBLICATI Le stesse dirette potrete seguirle anche tramite le pagine Facebook di Gheri Guido e Radio Studio 54. Non dimenticate ogni volta di condividere più possibile e mettere Mi piace per aumentare la viralità dei video pubblicati. Fino a che sarà possibile, visto che la censura su queste piattaforme la fa da padrona. Al momento che riscontreranno difficoltà di pubblicazione provvederanno come hanno già fatto tanti dottori, professori ed associazioni a spostarsi su nuove piattaforme social che …

Gheri Guido si racconta in tv a 50Canale nel programma Se Telecomando

Gheri Guido si racconta in tv a 50Canale nel programma Se Telecomando

Gheri Guido si racconta in tv a 50Canale nel programma Se Telecomando E’ andato in onda il 4 Aprile in tv su 50canale, emittente televisiva generalista regionale con sede a Pisa, canale 12 o 191 in toscana ed umbria e streaming web, nel programma “Se telecomando” di Pierluigi Cioli uno speciale di Gheri Guido dove parla di informazione in tv, di Radio Studio 54, della sua Nazionale Deejay e della storia dei 40 e più anni di attività in FM.   Potete rivedere l’intera puntata su Youtube, le repliche sono andate in onda sabato 6 aprile alle ore 18 e domenica 7 aprile alle 23. Gheri Guido si racconta in tv a 50Canale nel programma Se Telecomando

TheGiornalisti dal 7 settembre fuori il nuovo singolo New York

TheGiornalisti dal 7 settembre fuori il nuovo singolo New York

TheGiornalisti dal 7 settembre fuori il nuovo singolo New York I Thegiornalisti, gruppo capitanato da Tommaso Paradiso, anticipano l’uscita del prossimo album “LOVE” con il nuovo singolo “NEW YORK” (Carosello Records) disponibile dal 7 settembre in streaming, download e in rotazione radiofonica. Il singolo segue a “FELICITA’ PUTTANA”, brano protagonista dell’estate 2018, ultimo successo in ordine temporale della band che in soli due anni ha conquistato le classifiche di vendita e radiofoniche, diventando a pieno titolo la più importante rivelazione della musica italiana. Così Tommaso Paradiso, leader della band, racconta il nuovo singolo: “Nella mia testa New York è una canzone che potrebbe piacere a tutti e per tutti intendo dai ragazzini di quattro anni a mia nonna. È un classico per me. Il testo l’ho scritto una mattina su un taxi mentre stavo andando in studio di registrazione per un altro lavoro. L’ho tirato via di getto. Avevo tutte queste immagini nitide davanti agli occhi che sono venute fuori …

Giovane offesa e aggredita in treno. Nessuno si è mosso per aiutarmi

Giovane offesa e aggredita in treno. “Nessuno si è mosso per aiutarmi”

Siamo talmente abituati ad andare dritti per la nostra strada, che abbiamo smesso di accorgerci degli altri. L’11 agosto dello scorso anno l’ha urlato Niccolò Ciatti: a vent’anni pestato a morte dentro il cerchio umano di un centinaio di suoi coetanei, che lo guardavano, immobili, stramazzare a terra come fossero stati davanti a un video di YouTube. Oggi, con la sua storia ce lo ricorda una giovane. «Siamo stati aggrediti nell’indifferenza di un intero vagone del treno». A raccontare l’episodio è un’infermiera originaria di Milano, C. C., che vive a Firenze da alcuni mesi. Una vicenda di ordinaria violenza che sarebbe rimasta nell’ombra, come tante altre, se lei non avesse deciso di parlarcene. «Salgo sul treno regionale Pisa-Firenze alle 13, insieme a me c’è un ragazzo molto alto, che mi si siede a fianco. Mentre si accosta al sedile, un ragazzo africano gli urta involontariamente il braccio e subito si volta per chiedergli scusa. Ma da quell’urto tutto …