Le nuove lettere choc dell'Inps - Tutto può essere fermato con un ricorso

Le nuove lettere choc dell’Inps – Tutto può essere fermato con un ricorso

Le nuove lettere choc dell’Inps – Tutto può essere fermato con un ricorso Se da un parte negli ultimi mesi di pandemia abbiamo registrato un freno delle lettere del Fisco, altrettanto non si potrebbe dire per l’Inps. Le lettere choc con richieste di restituzioni di ingenti somme ai pensionati non si fermano. Già nelle scorse settimane ci eravamo occupati di alcuni casi per spiegare come muoversi in caso di anomalo “ricalcolo” della pensione o di altri assegni erogati dall’istituto di previdenza sociale. Adesso però vogliamo raccontarvi di altri due casi che hanno riguardato due pensionati che si sono visti recapitare un lettera Inps con richieste di restituzione che vanno da 15mila a 30mila euro. Come ci racconta l’avvocato Celeste Collovati dello studio Dirittissimo, “uno degli ultimi casi che abbiamo seguito ha riguardato la richiesta di restituzione per importi elevati di una pensionata i cui beni sono amministrati dalla figlia; questa signora dopo …