Vanessa, segregata, rapita, pestata e appesa e testa in giù per 17 ore dal compagno e dai suoi fratelli

Vanessa, segregata, rapita, pestata e appesa e testa in giù per 17 ore dal compagno e dai suoi fratelli

Vanessa, segregata, rapita, pestata e appesa e testa in giù per 17 ore dal compagno e dai suoi fratelli Un racconto choc, che fa venire i brividi. L’hanno sequestrata, seviziata e torturata per 17 lunghissime ore. Un vero e proprio orrore che si è svolto a Vibo Valentia, in Calabria. Per le violenze perpetrate ai danni di una donna di 40 anni, sono stati arrestati il compagno e due suoi fratelli. Il motivo di tanta violenza? Secondo quanto emerso in queste ore, l’uomo non avrebbe accettato di condividere la casa con i figli della donna, avuti da una precedente relazione. “È iniziato tutto di sabato pomeriggio – ha raccontato la donna a Pomeriggio Cinque – Ero in casa sul divano e lui mi dice di andare a fare la spesa. A Vibo abbiamo incontrato i suoi due fratelli con un furgone. Mi hanno preso a calci e pugni e buttata nel veicolo“. Dopo il rapimento, …