Sparò al ladro e lo uccise, archiviazione per il gommista Fredy Pacini

Sparò al ladro e lo uccise, archiviazione per il gommista Fredy Pacini

Sparò al ladro e lo uccise, archiviazione per il gommista Fredy Pacini Il gip di Arezzo ha disposto l’archiviazione per Fredy Pacini, il gommista di Monte San Savino (Arezzo) che il 28 novembre 2018 sparò a Vitalie Tonjoc Mircea, il moldavo che insieme ad alcuni complici era entrato nel magazzino-officina per mettere a segno un colpo. Alla base della decisione del gip c’è la nuova legge sulla legittima difesa. È stato applicato, infatti, il comma 55 della riforma, in relazione all’eccesso colposo di legittima difesa, per la quale la punibilità viene esclusa se chi ha commesso il fatto per la salvaguardia della propria o altrui incolumità ha agito nelle condizioni di cui all’articolo 61 primo comma n. 5, ovvero in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto”. Molto soddisfatto Pacini: “Ora lo posso dire sono felice di come sia finita. Ringrazio la giustizia italiana in cui ho sempre creduto. …

Lega primo partito al 33,6% Il M5s crolla e il Pd lo supera

Lega primo partito al 33,6% Il M5s crolla e il Pd lo supera

Lega primo partito al 33,6% Il M5s crolla e il Pd lo supera Salvini esulta: “Grazie Italia”. Molto male il M5s: sprofonda al 17,04%. FI all’8,77% e FdI al 6,45%. Al termine di una campagna elettorale infuocata, che ha messo a durissima prova la tenuta del governo gialloverde, Matteo Salvini porta la Lega in testa alle elezioni europeeincassando un risultato storico. A farne le spese è Luigi Di Maio che vede il Movimento 5 Stelle sbriciolarsi e farsi addirittura superare da Nicola Zingaretti e dai democrat. Nell’esecutivo si ribaltano così i rapporti di forza tra i due alleati che da domani torneranno ad affrontarsi dopo essersi divisi su qualsiasi misura da approvare. “Questo risultato – fanno subito notare i big del Carroccio – ci dà più forza per mettere al centro dell’agenda politica le nostre proposte”. “Una sola parola – scrive Salvini su Facebook mentre lo spoglio è ancora in corso – grazie Italia”. Con una fortissima crescita rispetto alle …

Rai, Marcello Foa è il nuovo presidente

Rai, Marcello Foa è il nuovo presidente

Rai, Marcello Foa è il nuovo presidente Via libera dalla Vigilanza: Marcello Foa è il nuovo presidente della Rai dopo aver ottenuto la maggioranza qualificata dei componenti della commissione bicamerale dopo la votazione a scrutinio segreto. Il semaforo verde è arrivato con i voti a favore di Lega, Movimento 5 Stelle, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Non hanno partecipato al voto in segno di protesta i parlamentari del Pd e Pier Ferdinando Casini. LeU ha votato no. In totale il parere favorevole è arrivato con 27 sì, tre no, una scheda bianca e una nulla. Otto commissari non hanno partecipato al voto. “La votazione ha avuto esito favorevole”, ha annunciato il presidente della Vigilanza Rai Alberto Barachini. “Sono per il pluralismo autentico, non ho mai voluto mancare di rispetto a Mattarella”, ha detto oggi Foa nella sua audizione in Vigilanza. Il primo agosto nella stessa commissione a Foa erano mancati i voti necessari (almeno 27 …

Rossi trova casa agli immigrati, immobili Asl finiranno agli stranieri

Rossi trova casa agli immigrati, immobili Asl finiranno agli stranieri

Rossi trova casa agli immigrati, immobili Asl finiranno agli stranieri La denuncia della Lega in Toscana: “Rossi rinnova la convenzione che prevede un accordo fra Asl e Regione allo scopo di trovare immobili da mettere a disposizione degli immigrati” “Tanto per cambiare il Pd non si smentisce“. Inizia così l’accusa che la Lega rivolge al governatore della Toscana, Enrico Rossi. Al centro della contestazione una convenzione “in essere dal 2014” e “rinnovata” da Rossi, che “prevede un accordo fra Asl e Regione allo scopo di trovare immobili da mettere a disposizione degli immigrati“. Elisa Montemagni, capogruppo della Lega al Consiglio regionale toscano, accusa Rossi di non “pensare a risolvere le tante problematiche dei nostri corregionali“, ma di preoccuparsi più degli stranieri. In fondo sono noti gli affondi del governatore contro le politiche di chiusura dei porti di Matteo Salvini. “Dopo quattro anni, – prosegue il consigliere regionale – la sinistra non cambia …

Bimba di 2 anni muore in ospedale dopo il vaccino esavalente: il ministro Grillo invia gli ispettori

Vaccini, passa emendamento Lega-M5s che rinvia obbligo per iscrizione scuola

Ha ottenuto il via libera in commissione al Senato l’emendamento al decreto Milleproroghe, presentato da Lega e M5s, che rinvia al 2019 l’obbligo di vaccinazione per l’iscrizione a nidi e scuole per l’infanzia. Per i senatori del Movimento 5 Stelle Paola Taverna e Pierpaolo Sileri “si tratta di una deroga messa a punto in attesa della presentazione del ddl sui vaccini che depositeremo a breve” e punta a “permettere a tutti i bambini di accedere, a settembre, alle scuole dell’infanzia”. Il Sottosegretario alla Salute, il leghista Maurizio Fugatti, parla di “decisione di buon senso per la quale esprimiamo grande soddisfazione”. Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Walter Ricciardi, intervistato da Radio Vaticana Italia ha però criticato la decisione parlando di “provvedimento irresponsabile, privo di razionale etico e scientifico, che pone a rischio per un anno di fatto la salute di migliaia di bambini”. Il Pd, che lo scorso anno ha varato il decreto sull’obbligo vaccinale  per l’iscrizione a scuola, parla di “un …

Matteo Salvini in diretta su Radio Studio 54, la Vera Radio Libera Toscana

Matteo Salvini in diretta su Radio Studio 54, la Vera Radio Libera Toscana

Matteo Salvini in diretta su Radio Studio 54, la Vera Radio Libera Toscana huffingtonpost.it “Dieci vaccini obbligatori sono inutili e talvolta dannosi”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini in diretta a Radio Studio54, un’emittente locale toscana. “Garantisco l’impegno preso – ha aggiunto – di permettere che tutti i bimbi possano andare a scuola, possano entrare in classe. Al governo siamo in due, c’è un’alleanza e bisogna ragionare con gli alleati. Ho già iniziato a ragionare col ministero della Salute Grillo, ma di certo questi bambini non devono essere espulsi”. Ansa.it FIRENZE – Sulla questione dei vaccini “garantisco l’impegno preso in campagna elettorale nel permettere che tutti i bimbi entrino in classe, vadano a scuola”, perché “la priorità è che i bimbi non vengano espulsi dalle classi” anche se non vaccinati. Lo ha affermato Matteo Salvini, ministro dell’Interno, intervenendo telefonicamente a RadioStudio54. A proposito di una eventuale rimozione degli obblighi vaccinali, Salvini …