Covid, escono con autocertificazione falsa: per il tribunale non è reato

Covid, escono con autocertificazione falsa: per il tribunale non è reato

  Covid, escono con autocertificazione falsa: per il tribunale non è reato Il giudice di Reggio Emilia, Dario De Luca, ha annullato le sanzioni comminate a due persone che erano uscite con false autocertificazioni, necessarie nel periodo del lockdown come predisposto dal Dpcm dell’8 marzo 2020. La decisione è stata pubblicata dal sito Cassazione.net. Per il giudice, in forza ai Dpcm emessi dal governo, “ciascun imputato è stato costretto a sottoscrivere un’autocerticazione incompatibile con lo stato di diritto del nostro Paese e dunque illegittima”. A partire da quello dell’8 marzo 2020, tutti i Dpcm del Governo per contenere la pandemia e le limitazioni agli spostamenti in essi contenuti sono “illegittimi per violazione della legge Costituzionale”. Lo afferma Dario De Luca, Gup del tribunale di Reggio Emilia, nelle motivazioni di una sentenza depositate il 27 gennaio e visionate dalla ‘Dire’. Il caso esaminato risale invece al 13 marzo dell’anno scorso quando, nel pieno della …