Sfiducia oncologia, 4mila pazienti vanno a farsi curare in altre regioni

Sfiducia oncologia, 4mila pazienti vanno a farsi curare in altre regioni

Sfiducia oncologia, 4mila pazienti vanno a farsi curare in altre regioni Ricoveri in calo, esodo verso Emilia Romagna e Lombardia. E c’è chi comincia a preferire il privato al pubblico. In una regione che resta attrattiva, in sanità, principalmente per chi arriva dal Sud, ci sono punti deboli su cui le singole aziende, sanitarie e ospedaliere, insieme all’assessorato alla Salute, stanno lavorando per migliorarne l’organizzazione e i risultati. E’ il caso dell’oncologia: ci sono circa 4.000 pazienti toscani ammalati di tumore che ogni anno emigrano per farsi curare principalmente nelle regioni del Nord: in testa la Lombardia, seguita dall’Emilia Romagna e, in percentuali più ridotte, Veneto, Lazio, Liguria. Vero che da noi arrivano 9.000 persone dalle regioni meridionali, ma riconquistare la fiducia dei toscani nel sistema sanitario pubblico è una sfida che la Regione intende vincere. Anche perché, diversamente, sarà sempre costretta a rimborsare le altre regioni per i trattamenti offerti dalle varie strutture ai …