Scienza Coscienza e Diritto, evento 4 maggio a San Giovanni Valdarno ore 15

Scienza Coscienza e Diritto, evento 4 maggio a San Giovanni Valdarno ore 15

Scienza Coscienza e Diritto, evento 4 maggio a San Giovanni Valdarno ore 15 E’ recente l’uscita di questo articolo dove i medici e dipendenti sanitari hanno rifiutato l’obbligatorietà vaccinale per loro stessi, hanno convocato i sindacati per difendere i loro diritti. Possono rifiutare il vaccino per le seguenti motivazioni: “Rinuncio al mio diritto di essere vaccinato per i seguenti motivi: 1. Timore di contrarre l’influenza a seguito della vaccinazione 2. Paura degli aghi e delle iniezioni 3. Timore degli effetti collaterali 4. Non ritengo utile vaccinarmi” Abbiamo parlato di questo e molto altro oggi alle 12 con Stefano Montanari nel programma di Gheri Guido!   Ascoltate gratuitamente (è necessario essere registrati al sito) la puntata trasmessa oggi con lo scienziato Montanari : [ihc-hide-content ihc_mb_type=”block” ihc_mb_who=”unreg” ihc_mb_template=”1″ ]   [/ihc-hide-content]   Ricordiamo inoltre l’appuntamento di Sabato 4 Maggio presso Cinema Teatro Masaccio, via Borsi 3, 52027 San Giovanni Valdarno. Vaccini, obbligo per legge e …

Le nuove lettere choc dell'Inps - Tutto può essere fermato con un ricorso

Le nuove lettere choc dell’Inps – Tutto può essere fermato con un ricorso

Le nuove lettere choc dell’Inps – Tutto può essere fermato con un ricorso Se da un parte negli ultimi mesi di pandemia abbiamo registrato un freno delle lettere del Fisco, altrettanto non si potrebbe dire per l’Inps. Le lettere choc con richieste di restituzioni di ingenti somme ai pensionati non si fermano. Già nelle scorse settimane ci eravamo occupati di alcuni casi per spiegare come muoversi in caso di anomalo “ricalcolo” della pensione o di altri assegni erogati dall’istituto di previdenza sociale. Adesso però vogliamo raccontarvi di altri due casi che hanno riguardato due pensionati che si sono visti recapitare un lettera Inps con richieste di restituzione che vanno da 15mila a 30mila euro. Come ci racconta l’avvocato Celeste Collovati dello studio Dirittissimo, “uno degli ultimi casi che abbiamo seguito ha riguardato la richiesta di restituzione per importi elevati di una pensionata i cui beni sono amministrati dalla figlia; questa signora dopo …

Parla l'avvocato di Fabrizio Corona Ivano Chiesa - Puntata del 16 Marzo 2021

Parla l’avvocato di Fabrizio Corona Ivano Chiesa – Puntata del 16 Marzo 2021

Parla l’avvocato di Fabrizio Corona Ivano Chiesa – Puntata del 16 Marzo 2021 Fabrizio Corona è ricoverato da alcuni giorni nel reparto di Psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano, dopo il differimento della pena ai domiciliari che gli era stato concesso nel dicembre del 2019. L’ex re dei paparazzi, venuto a conoscenza della decisione del tribunale di Sorveglianza si è reso protagonista di un gesto autolesionista, tagliandosi le vene del braccio. Il tutto è stato poi mostrato sui social network, dai quali le immagini sono poi rimbalzate su ogni media. L’avvocato Ivano Chiesa, uno dei legali difensori di Corona, non è propenso a definirlo “un gesto dimostrativo”. All’ex marito di Nina Moric sono stati dati 16 punti di sutura e ha rischiato di recidere anche l’arteria radiale, che lo avrebbe portato al decesso in pochi minuti. Fabrizio Corona si trova ora ricoverato, piantonato da tre agenti della polizia di Stato, ma nonostante …

Sparò al ladro e lo uccise, archiviazione per il gommista Fredy Pacini

Sparò al ladro e lo uccise, archiviazione per il gommista Fredy Pacini

Sparò al ladro e lo uccise, archiviazione per il gommista Fredy Pacini Il gip di Arezzo ha disposto l’archiviazione per Fredy Pacini, il gommista di Monte San Savino (Arezzo) che il 28 novembre 2018 sparò a Vitalie Tonjoc Mircea, il moldavo che insieme ad alcuni complici era entrato nel magazzino-officina per mettere a segno un colpo. Alla base della decisione del gip c’è la nuova legge sulla legittima difesa. È stato applicato, infatti, il comma 55 della riforma, in relazione all’eccesso colposo di legittima difesa, per la quale la punibilità viene esclusa se chi ha commesso il fatto per la salvaguardia della propria o altrui incolumità ha agito nelle condizioni di cui all’articolo 61 primo comma n. 5, ovvero in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto”. Molto soddisfatto Pacini: “Ora lo posso dire sono felice di come sia finita. Ringrazio la giustizia italiana in cui ho sempre creduto. …

L'Italia è zona rossa a Pasqua - Cambiano (di nuovo) i colori

L’Italia è zona rossa a Pasqua – Cambiano (di nuovo) i colori

L’Italia è zona rossa a Pasqua – Cambiano (di nuovo) i colori Oggi è il giorno decisivo per determinare le nuove chiusure nel Paese a fronte di un elevato aumento nei contagi. Dopo l’incontro tra Regioni, Governo, Anci e Upi alla luce delle rilevazioni sui contagi dell’Iss, il Consiglio dei ministri ha approvato la bozza del decreto legge. Ieri sono trapelate alcune notizie in merito alla volontà di fare un ulteriore giro di vite per evitare il tracollo del sistema sanitario e una nuova ondata di morti da coronavirus, anche alla luce della necessità di contenere la diffusione dei contagi per agevolare la somministrazione dei vaccini. Le nuove misure saranno valide dal 15 marzo e fino al 6 aprile, Pasqua inclusa, senza un nuovo dpcm. Nuovi parametri e lockdown automatico La bozza del dl è stata approvata dalla conferenza prima di approdare sul tavolo del Consiglio dei ministri, che ha firmato in toto …

Covid, escono con autocertificazione falsa: per il tribunale non è reato

Covid, escono con autocertificazione falsa: per il tribunale non è reato

  Covid, escono con autocertificazione falsa: per il tribunale non è reato Il giudice di Reggio Emilia, Dario De Luca, ha annullato le sanzioni comminate a due persone che erano uscite con false autocertificazioni, necessarie nel periodo del lockdown come predisposto dal Dpcm dell’8 marzo 2020. La decisione è stata pubblicata dal sito Cassazione.net. Per il giudice, in forza ai Dpcm emessi dal governo, “ciascun imputato è stato costretto a sottoscrivere un’autocerticazione incompatibile con lo stato di diritto del nostro Paese e dunque illegittima”. A partire da quello dell’8 marzo 2020, tutti i Dpcm del Governo per contenere la pandemia e le limitazioni agli spostamenti in essi contenuti sono “illegittimi per violazione della legge Costituzionale”. Lo afferma Dario De Luca, Gup del tribunale di Reggio Emilia, nelle motivazioni di una sentenza depositate il 27 gennaio e visionate dalla ‘Dire’. Il caso esaminato risale invece al 13 marzo dell’anno scorso quando, nel pieno della …

Morti e positivi da Covid-19 post vaccino

Morti e positivi da Covid-19 post vaccino

Morti e positivi da Covid-19 post vaccino Docente morta dopo il vaccino, il fratello: “Era in salute. Come escludere una correlazione con il farmaco?” “La nostra denuncia non è partita dalla convinzione di una negligenza medica. A noi pareva tutto assurdo. Non volevo seppellirla e basta, senza che si sapesse la reale causa del decesso”, spiega a NapoliToday Sergio Mantile. Non ci sarebbe correlazione tra la somministrazione del vaccino AstraZeneca anti-Covid e la morte dell’insegnante di inglese Annamaria Mantile. E’ quanto emergerebbe dai risultati dell’autopsia sulla 62enne eseguita da un collegio di periti, consulenti tecnici d’ufficio nominati dalla Procura di Napoli. Il decesso sarebbe stato causato da un infarto intestinale. I dubbi dei familiari però restano tanti. Il fratello della donna, Sergio Mantile ne ha parlato a NapoliToday, commentando quella che etichetta come “una fuga di notizie”. I dubbi dei familiari “Di ufficiale non c’è nulla, si tratta di una fuga di notizie. …